venerdì 5 dicembre 2014

Un film per natale : Il figlio di Babbo Natale

Per vivere al meglio l'atmosfera natalizia una delle cose migliori è una bella scorpacciata di film natalizi.
Hanno un clima accogliente, famigliare, pieno di buoni propositi ma soprattutto molti portano messaggi di speranza, speranza di vedere la parte migliore di ogni essere umano.
Per le prossime settimane ho pensato di proporre la rubrica 'Un film per natale' a cadenza casuale nella quale presenterò vari film perfetti per immergersi nel clima natalizio.
Comincio con un film d'animazione che ho rivisto recentemente : Il figlio di Babbo Natale

Il figlio di Babbo Natale (Arthur Christmas) è un film d'animazione del 2011 diretto da Sarah Smith e con protagonisti James McAvoy, Hugh Laurie, Jim Broadbent e Bill Nighy.

"Caro Babbo natale io credo che tu esista ma come fai a fare il giro di tutti i bambini del mondo in una notte?" 
Con un avanzatissimo sistema tecnologico e una squadra di elfi super-addestrati per ogni evenienza.
Il centro spedizioni si è evoluto e ora al Polo Nord si trova una centro di controllo con le più moderne tecnologie per il controllo della rotta mentre le spedizioni vengono effettuate a bordo di un'astronave con capacità mimetiche per volare inosservata nei cieli notturni.
Ma in mezzo a tutta questa tecnologia c'è ancora chi ha conservato un pò delle vecchie tradizioni è Arthur , il figlio minore dell'attuale Babbo Natale; mentre il fratello maggiore Steve pilota l'ultimo modello di astronave e gestisce le consegne come se fossero spedizioni militari , Arthur resta in ufficio e si occupa di rispondere a tutte le lettere che i bambini mandano con domande per Babbo Natale.
Nonostante l'alto livello tecnologico qualcosa va storto e un regalo viene dimenticato, per Steve è semplicemente una piccolissima percentuale che non influisce sul resto della missione ma per Arthur ogni singolo bambino è importante <<Nessun bambino deve essere dimenticato!>>.
Così con l'aiuto di Nonno Natale parte sulla vecchia slitta per consegnare l'ultimo regalo.
Il viaggio non sarà facile ma aiuterà Arthur a superare le sue paure e Arthur insegnerà a tutti quale dovrebbe essere il vero spirito del natale.




Nessun commento:

Posta un commento

 

Template by BloggerCandy.com