sabato 1 novembre 2014

Fiabe Immortali


Favole , fiabe e le loro rivisitazioni hanno sempre avuto per me un fascino particolare così non ho potuto non notare questa copertina che spuntava tra gli scaffali di una libreria.

Fiabe Immortali, Paolo Barbieri
Cera una volta, in un paese lontano... È l'incipit che accomuna i testi più celebri della tradizione fiabistica, storie immortali che da sempre nutrono la fantasia di lettori di ogni età.
Paolo Barbieri reinterpreta le favole e le fiabe più belle, attingendo alle versioni integrali dei testi. Tratti ardenti, atmosfere cupe, vibranti pennellate di luce e suggestioni grafiche di rara potenza ci restituiscono il cuore segreto di queste storie, ed esaltano l'essenza più vera e drammatica dei personaggi. Raperonzolo avvolta nella sfolgorante bellezza dei suoi capelli, Biancaneve, così luminosa che i neri artigli della matrigna la possono appena sfiorare, i sette nani dai volti fieri e rugosi, l'eterea Cenerentola abbracciata al più tenebroso e seducente dei principi. E poi destrieri magici, draghi alati, ambigue sirene e streghe crudeli. Creature fantastiche, ma tutte talmente reali che il loro sguardo diretto e penetrante costringe il lettore a provare emozioni pure e ancestrali.
Ho sfogliato solo alcune pagine ma le illustrazioni sembrano molto ben fatte , hanno una luce particolare che immerge in un'atmosfera gotica riportandoci alle origini delle paure e dei desideri celati dietro questi racconti.

Nessun commento:

Posta un commento

 

Template by BloggerCandy.com